Jesse Joronen: Il nuovo guardiano del Rigamonti

Seguici sui social

Jesse Joronen è ufficialmente un giocatore del Brescia. Tra tutti i ruoli, quello del portiere è forse il più complicato. Diventa ancora più complicato quando da straniero vai a giocare in Italia, nazione dalla grandissima tradizione in questo ruolo. Joronen si trova quindi davanti ad una grande sfida, difendere i pali di un’ambiziosa neopromossa e scoprire un campionato competitivo come la Serie A. Conosciamo meglio quello che con tutta probabilità sarà il futuro titolare della Nazionale Finlandese.

Gli inizi in Inghilterra

Acquistato a soli 16 anni dal Fulham, integra in un primo momento le giovanili del club inglese per poi partire a fare esperienza in diversi club. 20enne viene prestato al Lathi, dove esordirà in Veikkausliiga difendendo la porta del club finlandese in 18 occasioni. Tornato al Fulham, inizia la stagione da titolare in Championship per poi essere prestato in League Two all’Accrington, dove subirà un gravissimo infortunio al ginocchio che lo terrà fuori per 7 mesi.  Neanche il tempo di tornare alla base, che riparte sempre in League Two allo Stevenage, dove si renderà protagonista di uno dei momenti più incredibili della sua carriera.

Un gol segnato da distanza siderale, che si rivela addirittura decisivo per la vittoria finale. Purtroppo ancora una volta un infortunio, condizionerà pesantemente la sua stagione, che finirà con la squadra riserve del Fulham.

La svolta in Superligaen

Il campionato Danese segnerà la svolta della sua carriera. Ingaggiato dall’Horsens a parametro zero, si renderà protagonista di un’ottima stagione e dimostrerà tutte le qualità che per sfortuna o mancanza di fiducia non era ancora riuscito a mettere in mostra.

Le ottime prestazioni gli valgono l’irrinunciabile chiamata del FC København. Arriva finalmente il momento del tanto agognato salto di qualità. Momento che sfrutterà benissimo già ad inizio stagione, rendendosi protagonista di una delle partite migliori della sua carriera, nel preliminare di Europa League contro l’Atalanta.

Serate come questa, ti rendono un calciatore migliore. Joronen acquista consapevolezza ed avrà una parte importante nel meritatissimo successo del FCK in Superligaen. 31 presenze in campionato, 38 complessive e prestazioni di alto livello che hanno finito inevitabilmente per attirare l’attenzione di diversi club europei.

Caratteristiche tecniche e considerazioni

26 anni, 197 cm ha dimostrato di essere davvero un ottimo portiere tra i pali. Pecca ancora nelle uscite e troppo spesso preferisce respingere palloni che a parer mio, sarebbe meglio bloccare. Buon senso della posizione, in molti casi riesce ad anticipare le giocate degli avversari rendendo più agevole l’intervento. Raramente si esibisce in pose plastiche, dispiace per gli esteti, ma è più efficace che bello da vedere. Tra i punti deboli, bisogna citare i problemi fisici che spesso lo colpiscono e che ne hanno sin qui segnato la carriera. La Serie A sarà la prova definitiva per lui. Non ho la certezza che sia pronto per un campionato così blasonato, ha una buona tecnica di base che adesso dovrà mettere alla prova, accettando di doversi confrontare con dei campioni assoluti, cosa non semplice dal punto di vista psicologico (vedi Olsen). Joronen sin qui caratterialmente ha dimostrato di non tirarsi mai indietro e di voler fortemente portare la sua carriera al livello superiore. Il Brescia è l’occasione perfetta per lui.

 

VALUTAZIONE DI MERCATO: 5 M€

VALUTAZIONE ICN: 6/10

ICN = Il Calcio Nordico

La riproduzione anche parziale dell’articolo è severamente vietata in virtù delle norme vigenti sul copyright. L’articolo è proprietà esclusiva de © “Il Calcio Nordico”

Seguici sui social

About Alessandro Musumeci

28 anni, con il sogno del giornalismo ed un'infinita passione per i Paesi Nordici, vivo in Francia dal 2015. Ho avuto l'immenso piacere di far parte di Mai dire Mondiali 2018 della Gialappa's Band e per questo devo ringraziare soprattutto chi segue da tempo la pagina facebook legata a questo sito. Collaboro inoltre con un'agenzia calcistica in qualità di scout. Si continua a lavorare come sempre, ci sono ancora centinaia di storie da raccontare !

View all posts by Alessandro Musumeci →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *